© 2006 Fondazione Corrente
Menu
Fondazione Corrente

Gianni Maffi. Milano 2010-2020

Lunedì 13 Settembre 2021 – Giovedì 28 Ottobre 2021 h. 18

Mostra di fotografia: Gianni Maffi. Milano 2010-2020

Dal 16 settembre al  28 ottobre 2021

a cura di Jacopo Muzio

Come è cambiata la città? In mostra alla Fondazione Corrente, in occasione di Milano Photo Festival 2021, dieci anni di fotografia d’autore a Milano attraverso lo sguardo acuto e ironico di Gianni Maffi, che ha sezionato la città per temi e luoghi elevando la fotografia alla dimensione di documento storico: un ampio affresco che testimonia l’intima necessità di una riflessione sulle trasformazioni spaziali e sociali che hanno investito Milano nell’arco di dieci anni, un periodo di cambiamenti epocali accelerati da inattese dinamiche economiche e crescita di numero abitanti, la cui battuta di arresto temporanea è stata la pandemia. Quale città si è prodotta, quali abitanti, quali usi dei luoghi e identità si sono formati? Per un milanese cresciuto a Porta Romana lo straniamento è spesso presente in fermo immagine tesi e de saturati, dove la vita sembra aver perso colore e contrasto di fronte alla limitatezza del dibattito pubblico e civile, alla mancanza di proposte culturali diffuse sul territorio, all’invasione di un consumismo degli spazi pubblici che vede nella vetrina il principale “black mirror” della decaduta coscienza civile degli abitanti.

In mostra una selezione tra le oltre 160 fotografie pubblicate in “Gianni Maffi. Milano 2010 – 2020” edito da Massimo Fiameni nel 2021, con testi introduttivi dell’autore, Jacopo Muzio e Pio Tarantini. L’esposizione fa parte delle iniziative del Photofestival 2021

Preview 13 settembre, lunedì ore 18.00 

Dialogo
2010-2020 Milano che cambia: com’ è bella la città?

Interventi: Lamberto Bertolè Presidente Consiglio comunale di Milano, Massimo Fiameni editore, Gianni Maffi fotografo, Francesco Memo sociologo, Jacopo Muzio architetto, Pio Tarantini fotografo e pubblicista

Gianni Maffi nasce a Milano, dove vive e lavora, nel 1957.
Studia Ottica e Fotografia all’Istituto Tecnico Industriale Galileo Galilei di Milano. Dopo il diploma intraprende la carriera di fotografo nei settori della pubblicità e dell’editoria.
Parallelamente realizza ricerche personali dedicate prevalentemente al paesaggio, concentrandosi in modo particolare sui rapporti tra paesaggio naturale e antropizzazione, margini urbani e campagna, centri storici e segni del mondo contemporaneo.
Ha realizzato numerosi progetti espositivi personali e partecipato a esposizioni collettive in gallerie private e spazi pubblici in Italia e all’estero.
I suoi lavori sono stampati in volumi d’arte in edizioni limitate e sono pubblicati su consolidate riviste, periodici e magazine.
Sue fotografie e libri d’artista fanno parte di importanti collezioni, tra cui quelle di: MUFOCO – Museo di Fotografia Contemporanea di Cinisello (Milano); Getty Research Institute Library – Los Angeles; Columbia University Libraries – New York; Harvard University – Fine Arts Library; Art Institute of Chicago – Ryerson & Burnham Libraries; Sächsische Landesbibliothek – Staats- und Universitätsbibliothek Dresden; Yale University Library; Princeton University Library.
Nel 2016 gli viene conferito il Premio Macugnaga Arte e Cultura per il lavoro Montagne di carta, dedicato al paesaggio di montagna italiano.

 

> Scarica l'invito

> Scarica il comunicato stampa

<