© 2006 Fondazione Corrente
Menu
Fondazione Corrente

Stefano Raimondi, La lingua maternale della poesia

Mercoledì 8 Aprile 2020 h. 17.00
Relatori: Raimondi Stefano

La lingua maternale della poesia, con relatore Stefano Raimondi, è l’ultimo appuntamento dell’edizione 2020 di Conversazioni di Estetica, a cura di Fulvio Papi e Gabriele

La parola poetica si fa portatrice di quella lingua che ho definito maternale e non materna. La lingua maternale è la lingua che finalmente “dice” il nostro tempo trascorso nell’esistere delle esperienze, rivelato dalle opere frutto delle nostre azioni. Essa narra ciò che siamo diventati per i passaggi di vita, per le scelte attuate sempre in piena autonomia. Qui la coerenza e la responsabilità sono il carattere di questa lingua maternale: la sua eticità. Essa beninteso, non è una lingua della solitudine, né una lingua dell’Io egolatrico ma, piuttosto, è la lingua dell’incontro, della relazione che inizia tra sé e sé, fino a misurarsi con lo spazio/traccia dell’Altro che la comproverà come attuale, come possibile. Ma essa non è neppure la lingua dei vocabolari, del solipsismo intellettuale ma è la lingua della scelta di sé nel mondo, della scelta di sé tra gli Altri. Ognuno di noi è creatore della lingua che abita, che vive, che incarna.

 

 

> Scarica l'invito
<