© 2006 Fondazione Corrente
Menu
Fondazione Corrente

Roberto Diodato, Che cos’è la poesia (a partire da Derrida)

Mercoledì 14 Ottobre 2020 h. 17.30
Relatori: Diodato Roberto

Il primo appuntamento del ciclo di incontri Conversazioni di Estetica, a cura di Fulvio Papi e Gabriele Scaramuzza, sarà tenuto da Roberto Diodato, il quale ci parlerà del significato della poesia per Jacques Derrida.

Nellarticolo del 1988, intitolato Che cosè la poesia, Derrida offre un esempio di scrittura decostruttiva operante su una domanda canonica della storia dell’estetica, della critica e più in generale della filosofia. Larticolo presenta una tra le cifre più interessanti di Derrida: la figura dell’istrice, chiamata a significare il poema, che «si espone alla sorte, a costo di lasciarsi schiacciare da ciò che gli viene addosso». È l’essere finito come tale, nella sua radicale eventualità, che viene al pensiero come ciò che si manifesta semplicemente, mostrando l’impossibilità di qualsiasi risposta alle domande di senso, alle proiezioni finalistiche della filosofia e della critica letteraria. Diodato proverà a riflettere sulla poesia a partire dalla figura dellistrice.

 

Gli incontri si terranno in presenza di pubblico presso la Fondazione Corrente via Carlo Porta 5, Milano

Partecipazione gratuita su prenotazione telefonando al numero 02.6572627 o scrivendo a info@fondazionecorrente.it

Si potrà seguire in diretta streaming sul sito www.fondazionecorrente.org oppure sul canale YouTube e sulla pagina Facebook della Fondazione Corrente

> Scarica l'invito
<